Tel/Fax 0984 35405 / 338 8971926 crcal@fisi.org

Piste

Luogo comune per chi non conosce il territorio, è che le regioni Basilicata e Calabria siano solo Mare !

A dispetto invece di quanto si possa pensare, l’Appennino Calabro Lucano svetta orgogliosamente lungo tutto il territorio caratterizzando luoghi e paesaggi sicuramente mozzafiato.

Vette oltre i 2000 metri, altipiani e pianori maestosi, ambienti diversi e rigogliosi che ospitano numerose possibilità di praticare gli sport invernali nel cuore del Mar Mediterraneo.

Gambarie d’Aspromonte

Gambarie Aspromonte è una località sciistica che si trova a 1350 metri, a 8 chilometri da Santo Stefano in Aspromonte, al di sotto del Montalto che la domina dall’alto dei suoi 1956 m (è la vetta più elevata della Calabria). Gambarie è una stazione sciistica storica: qui nel 1956 è stata costruita la prima seggiovia del meridione. La tradizione sciistica è ancora viva, 2 seggiovie e 4 skilift risalgono infatti il Monte Scirocco ed il Monte Nardello. Una seggiovia biposto collega il piazzale Mangeruca nel borgo di Gambarie a 1300 m con il Monte Scirocco (1660 m). Le piste per lo sci alpino si snodano per 10 km offrendo panorami unici che arrivano fino allo stretto di Messina. I tracciati sono prevalentemente adatti agli sciatori di buon livello; sono infatti presenti tre piste rosse, una nera e non manca una blu per muovere i primi passi sulla neve. Le quote variano tra i 1350 e i 1700 metri. Numerosi sono i percorsi adatti alle racchette o allo sci di fondo che si dipanano nei boschi del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Santo Stefano in Aspromonte dista solamente 23 km dalla spiaggia più vicina di Gallico e 30 km da quella più famosa della Costa Viola di Scilla. Sopra Gambarie e dalla vetta del Monte Scirocco si domina l’intero pianoro, con sullo sfondo il mare ammirando contemporaneamente l’Etna da una parte e le isole Eolie nel Mar Tirreno meridionale dall’altra.

Villaggio Palumbo

In mezzo agli scenari suggestivi dell’altipiano della Sila, fatti di laghi, fiumi e boschi di conifere, sorge la località sciistica Villaggio Palumbo, la più ampia della Calabria. E’ una frazione di Cotronei, dal quale dista circa 18 km. Nato secondo il concetto di “ski total”, il Villaggio Palumbo, sulle sponde del lago Ampollino, offre agli sciatori 2 seggiovie (una triposto ed una biposto) e 1 skilift che risalgono il Monte Gariglione (1765 m) e servono 10 piste rosse e blu per lo sci alpino con neve programmata ed illuminazione notturna per 2 km. La pista più lunga è la Panoramica, una blu di 2 km. Sono attivi anche uno snowpark (il “South Park”) ed il campo scuola Mareneve con 1 tapis roulant di 123 m, una pista di bob artificiale, una pista di toubing, una pista da sci e snowboard artificiale. Per lo sci estivo c’è una pista da sci sintetica di 123 m. Completano l’offerta turistico – sportiva il palaghiaccio per pattinaggio e hockey (0962.493127-3357228002), escursioni guidate e noleggio motoslitte e quad (320 9790582), le escursioni in notturna con il gatto delle nevi. Dalla città di Cosenza al Villaggio Palumbo con la A3 e la E45 si percorrono 84 chilometri in un’ora e 15 minuti circa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Camigliatello Silano

Rinomata località turistica della Sila centrale, Camigliatello Silano è situato a pochi chilometri dal lago Cecita, nel Parco Nazionale della Sila. A 1 km dal centro del paese, in località Tasso è ubicata la stazione di partenza di una moderna cabinovia a otto posti che da 1368 m porta a 1765 m, sul Monte Curcio. Due sono le piste per lo sci alpino, una rossa di 2050 m e una blu di 2220 m, dotate di innevamento programmato. A valle, dove confluiscono le due piste, c’è il campo scuola. Dal Monte Curcio parte anche la pista di fondo che segue il tracciato della panoramica Strada delle Vette che collega le più alte cime della Sila: il Monte Scuro (1630 m), il Monte Curcio (1768 m) e il Monte Botte Donato (1928 m). Il tracciato con differenti difficoltà si snoda per circa 24 km tra pinete e faggete, con vista sui laghi Cecita ed Arvo. In località Macchia Sacra c’è un nuovissimo anello agonistico di 2.5 km con omologazione per tutte le tecniche. Innumerevoli le possibilità di escursioni con le ciaspole e con gli sci da escursionismo o di sci alpinismo. Camigliatello Silano è una frazione del comune di Spezzano della Sila che dista da Cosenza 15 km.

Carlomagno

Situato a circa 1500 metri s.l.m., il Centro Fondo Carlomagno è un complesso sciistico per lo sci di fondo, ubicato sull’altopiano della Sila, nel comune di San Giovanni in Fiore all’interno del Parco Nazionale della Sila. È il più grande della Calabria ed uno dei maggiori del centro-sud d’Italia, oltreché, è anche il centro fondo omologato posto più a sud di tutta Europa. Carlomagno si propone come la meta ideale per gli amanti dello sci di fondo, i quali troveranno un vero e proprio paradiso per questa disciplina, con degli anelli battuti che si snodano per boschi incantati a oltre 1500 metri sul livello del mare. Gli anelli per lo sci di fondo sono cinque, due dei quali agonistici con Omologazione Nazionale, per un totale di 22 chilometri, battuti per tecnica classica e skating, i quali regalano suggestivi panorami sui monti circostanti. La particolare conformazione del paesaggio e la quota relativamente elevata delle vette che fanno da cornice a Carlomagno permettono di praticare scialpinismo o fondo-escursionismo.

Lorica
Denominata la “perla della Sila”, Lorica si affaccia sul lago artificiale Arvo, sulle cui sponde si sviluppano fitti lariceti che rendono particolarmente “nordica” l’atmosfera di questo angolo della Sila. Due nuovi impianti di risalita hanno da poco ridato slancio alla località: uno, il principale, quello di Botte Donato a mt.1928 con cabinovia a 12 posti e l’altro da Cavaliere a Marinella di Coppo con una seggiovia quadriposto. Sono tante le iniziative in atto: la revisione delle sciovie esistenti nella Valle dell’Inferno e la messa in funzione di un impianto di innevamento programmato a servizio dell’intero dominio sciabile, che consentirà di allungare la stagione sciistica da novembre ad aprile, una serie di skilift totalmente rinnovati per servire le nuove piste in preparazione; i bambini potranno divertirsi all’interno di un parco tematico totalmente a loro dedicato. Il progetto per il rilancio della “perla della Sila” potrà contare su 9 piste, che andranno a coprire un percorso complessivo di circa 20 km per quello alpino e 40 per quello di fondo.Per ora una pista blu per lo sci alpino, lunga 3300 m scende da 1877 m a 1405 metri. Una rossa, servita dalla sciovia Cavaliere, si estende per 1000 m. Nell’adiacente Valleinferno due rosse, servite da skilift, partono da 1665 m e arrivano a 1877 m a Cadicola di Coppa, già omologate Nazionali, garantiscono lo svolgimento delle competizioni agonistiche.

Terranova di Pollino
Il Centro Sci di Fondo dotato di uno stadio del fondo con due campi scuola e di una pista omologata nazionale di km 3,3 dalla quale si snodano quattro anelli omologati di diverse lunghezze e di varie difficoltà. La struttura è dotata di bar, punto ristoro, noleggio, spogliatoi, wax room e servizi igienici. L’attività dello sci di fondo viene svolta mediante la Scuola Italiana Sci “Monte Pollino” composta da cinque maestri e un allenatore federale. Inoltre nel Centro viene svolta anche l’attività sportiva agonistica curata dallo Sci Club Terranova di Pollino e in ogni stagione sciistica si organizzano gare in calendario federale. Infine da Piano Giumenta partono una serie di sentieri, quasi tutti battuti con la motoslitta, per le passeggiate con le ciaspole, per lo sci di fondo escursionistico e per il winter nordic walking. Il centro è dotato anche di un ampio spazio per lo snow-tubbing (ciambelle da neve).

Rotonda – Piano Ruggio
Il Monte Pollino dà il nome all’omonimo parco nazionale che comprende il territorio del massiccio montuoso con le cime più alte dell’Appennino meridionale. Nel comune di Rotonda, esattamente in località Piano Pedarreto troviamo una pista omologata, lunga 2.5 km: qui l’assistenza è fornita dallo Sci Club Rotonda, che ha un box informazioni nel Rifugio Fasanelli. Poco distante in località Piano Ruggio poi, troviamo una pista di sci di fondo escursionistico tra le più lunghe del sud Italia, nel comune di Viggianello: 22 km da Piano Ruggio fino al Belvedere del Malvento, dove si è circondati da cime alte fino a 2.000 metri e immensi boschi di faggi. Non c’è da stupirsi se la pista è utilizzata anche dagli amanti dello sci escursionismo. Nella stessa località in zona Colle Ruggio una pista agonistica da 2.5 km omologata, spesso utilizzata per competizioni di tutte le tecniche, garantisce la disponibilità di innevamento per un periodo particolarmente lungo.

Monte Sirino
Una seggiovia biposto (per ora inagibile causa valanga) e quattro skilift servono belle piste immerse nel contesto naturale incontaminato della Riserva Naturale Regionale del Lago Laudemio, sul Monte Sirino, un massiccio montuoso della Basilicata che comprende alcune tra le maggiori vette dell’Appennino meridionale: Monte Papa (2005 m), Cima De Lorenzo (2004 m), Timpa Scazzariddo (1930 m) e Monte Sirino (1907 m). Nel comprensorio sciistico ci sono due stazioni: Lago Laudemio e Conserva di Lauria che offrono in tutto circa 5,5 km per lo sci alpino su 7 piste facili – medie. Una sciovia ed una pista immersa nel bosco mettono in collegamento Laudemio con le piste della località Conserva di Lauria. La seggiovia serve la “Forcella Monte Papa” di 2,2 km, ben innevata a causa dell’altitudine, mentre lo skilift Monte Sirino permette di sciare su due piste di media difficoltà. I principianti trovano una pista facile, servita da uno skilift, dove possono apprendere le prime tecniche. Intorno al lago glaciale Laudemio (1500 mt), oltre allo sci alpino, è possibile praticare lo sci di fondo, passeggiate con le ciaspole e il nordic walking. La pista da fondo si snoda per 2500 metri ad anello partendo ed arrivando davanti al rifugio “Italia” ; il percorso è molto suggestivo e propone diverse varianti in base alle capacità degli sciatori.

Viggiano
La stazione sciistica Montagna Grande di Viggiano è situata sull’Appennino Lucano, sul crinale orientale dell’alta Val d’Agri. Il Monte di Viggiano (1723 m) è un massiccio roccioso dalla forma allungata che dista circa 11 Km dal centro abitato e spicca in mezzo alla vegetazione di faggi. Sulle sue pendici ci sono le strutture ricettive e gli impianti sciistici. La skiarea offre due skilift e 2 tapis roulant che servono piste per lo sci alpino adatte a tutti i livelli, disegnate in mezzo a suggestive faggete. Il campo scuola ha un’apposita pista, servita da un nastro trasportatore. Un impianto di illuminazione permette lo sci in notturna in occasione di particolari eventi e nelle festività. Il fondo può usufruire di un anello di 3 km nel bosco di faggi, a valle delle piste di sci alpino. Altre possibilità: area snow tubing, percorsi con le ciaspole, nord walking, discese con slittini, gite in slitte e parco avventura.

Monte Volturino
Nei pressi della Valle del fiume Agri, alle spalle di Marsicovetere, si trova il maestoso massiccio del Monte Volturino, 1865 mt, n ell’Appennino Lucano. Una seggiovia biposto serve una bella pista rossa per lo sci alpino, riconosciuta dalla FISI per le gare invernali; inizia dalla vetta del Monte Volturino (1836 mt) e si snoda per 2600 metri. Sulla pista principale si immettono due varianti: una pista nera per utenti esperti, ed un’altra per principianti. Uno skilift della lunghezza di circa 300 metri serve il campo scuola. Sci alpino, sci di fondo, nordic walking, ciaspole, slittini e bob su aree libere sono le attività invernali che si praticano sulla neve del Monte Volturino. La località turistica dista solo 80 km da Potenza, è facilmente raggiungibile sia dalla Campania che dalla Puglia. In quota si può godere di uno spettacolare panorama sulla Valle dell’Agri. Il Monte Volturino fa parte del Parco Nazionale della Val d’Agri e Lagonegrese.