Tel/Fax 0984 789404 / 338 8971926 crcal@fisi.org

Sci di Fondo Centro Sud Italia: dopo Pragelato si tirano le somme.

Presente, per buona parte della settimana scorsa, tutto lo stato maggiore dello sci di fondo, ai bordi della Pista Olimpica di Pragelato. Le motivazioni trainanti per questo “raduno” di addetti del fondo, non solo nelle peculiarità naturalistiche di questo prato gelato, appunto, nel cuore della Val Chisone, ma nelle gare in programma. Si sono disputate la Coppa Italia Giovani e i Campionati Italiani Assoluti.

A riferire, sotto l’aspetto partecipativo e organizzativo, passando per riflessioni significative la persona di Arturo Como.  Il presidente dello Sci Club di Alfedena, componente della Commissione Fondo della FISI,  ha presenziato per più giorni a questo ritrovo sportivo, lo ha fatto indossando, fieramente, si i colori dello sci club abruzzese, nondimeno però in veste di componente FISI a livello regionale e nazionale.

Il presidente dello sci club avendo vissuto sulla propria pelle la complessità di questa stagione invernale, riferisce quanto segue, iniziando dalle emozioni e approdando ad accezioni più tangibili:

-Individuare nelle aree di pertinenza Stefania Belmondo equivale a ripercorre il conseguimento di dieci medaglie olimpiche e tredici iridate e tutto ciò che ne consegue in termini di suggestione ed orgoglio. Poter approfondire tematiche organizzative e tecniche con il fondista campione del mondo Federico Pellegrino ha aiutato, a meglio comprendere, esigenze, stato delle cose e possibilità concrete di miglioramento del comparto Fondistico del Centro Sud Italia. –

Si sappia, prosegue Como, che: – in quel della provincia di Torino, a sfilare e a gareggiare, sono stati molteplici Comitati Regionali del Centro Sud Italia, tutti motivati e fortemente aggregati fra loro.

Difatti a percorre fino a quasi 1400 km di strada, il Comitato Siculo, a seguire il Calabro-Lucano, il Lazio-Sardegna, l’Abruzzese, il Molisano, durante questa stagione. Una dedizione che lascia trasparire la volontà di esserci, di partecipare e soprattutto di farlo insieme, dimostrando coesione e affiatamento.

La testimonianza di Arturo Como si rivela ampia e contemplativa su più aspetti. Tiene a riferire di come questa esperienza, sia passata per momenti di sciolinatura condivisi, per consigli tecnici comuni messi a disposizione degli atleti da parte degli addetti alla preparazione sportiva che, senza riserbo si sono spesi, affinché ogni iscritto si sia sentito sicuro ed in grado. Tutto questo può trovare concretezza solo in un immenso grazie, per ogni singolo Comitato Regionale, per ogni Presidente puntualizza Como. Si aggiungano i ringraziamenti sentiti per il Presidente FISI Flavio Roda, per Bianca Zupi Consigliere Federale, per Carlo Dal Pozzo Presidente Commissione Giovani, per tutta la direzione agonistica, per tutto il comitato organizzativo di Pragelato, ineccepibile sotto ogni punto di lettura, facente capo alla persona di Sergio Gola.

I Comitati Regionali, altresì, fanno capo a Tommaso Tamburro, Referente e Coordinatore FISI per il Centro Sud settore Fondo. Una voce, una figura e un tecnico di spessore e di competenza che, da anni si spende in maniera ineccepibile per tutto quello che attiene alla sua nomina. Una presenza affidabile, su cui poter contare e con cui poter sviscerare problematiche nella certezza di giungere ad un profilo risolutivo. Arturo Como tiene ad evidenziare in Tommaso Tamburro una figura essenziale e prestigiosa per il fondo del Centro Sud Italia.

Purtroppo, però questo esercito di atleti, di comitati e di referenti, da troppe stagioni, ormai, viene osteggiato da problematiche oggettive. È costretto a combattere e, ne esce dileggiato, con disagi evidenti e ripetuti. La carenza di precipitazioni nevose adeguate, sta penalizzando il circuito del fondo, pesantemente, con l’effetto domino che ne consegue e che si estende a raggiera su settori economici, sociali e creditizi.

Gli atleti che sono scesi in pista a Pragelato, del Centro Sud Italia non hanno potuto far affidamento su gambe allenate su manto nevoso, hanno ottenuto i buoni risultati che, hanno ottenuto, solo grazie all’allenamento tenace che per l’intero anno praticano. Facile intuire che non si è gareggiato in condizioni paritarie.

Il mutare climatico, in atto, si può fronteggiare solo se gli anelli di fondo, in questione, vengono dotati di impianti di innevamento artificiale. La stessa Pragelato ha potuto essere sede di quanto finora relazionato, solo, perché detentrice di cannoni di innevamento artificiale.

Quasi la totalità delle gare assegnate al centro Sud Italia è stata oggetto di annullamento in questa stagione invernale, determinando conseguenze, solo negative. Prima fra tutte quella motivazionale degli atleti, vanificando sacrifici familiari, associativi e benefici economici, noto il ritorno monetario mancato per i territori coinvolti.

Arturo Como, con determinazione e rammarico si chiede se: “il Centro Sud Italia dovrà rinunciare a conoscere nuove Maria Gismondi e quindi il suo variegato ventaglio di medaglie e di successi profusi nel mondo intero? Se si dovrà cominciare a dire ai giovani atleti del Centro Sud Italia che, pur avendo individuato una possibile soluzione alla scarsa presenza di neve, debbono rinunciare a praticare lo sci di fondo? O possiamo, concretamente dare una possibilità ai nostri figli, ai nostri territori e al nostro futuro economico? Lo sci di fondo è sostentamento per corpo, spirito e tasche, non dimentichiamolo!”

Non uno sfogo quello di Arturo Como, non un elenco di nomi da ringraziare, ma testimonianza di quante e quali figure si adoperano e credono nel potenziale dello Sci di Fondo. Utile ricordare che gli uffici protocollo regionali, annoverano, richieste a firma Fisi, in tal senso, già da tempo.

 Chiosa Como: -disattendere significa andare incontro a una desertificazione del nostro sci di fondo implicando una, ulteriore, emorragia sociale ed economica delle realtà coinvolte. –

STAGIONE AGONISTICA FISI CAL, DOMENICA IL 2° TROFEO SKIROLL ROTONDA

Si terrà domenica 19 novembre dalle ore 10 a Rotonda (Pz) in località Calorie il 2° Trofeo Skiroll Rotonda valido per l’assegnazione dei titoli di Campione regionale di Skiroll Sprint a Tecnica Libera, competizione aperta a tutte le categorie inserita nel calendario gare 2023/2024 del Comitato FISI Calabro Lucano.

Lo skiroll, inizialmente utilizzato per consentire agli atleti del fondo di allenarsi in assenza di neve, è oggi una delle 15 discipline afferenti alla Federazione Italiana degli Sport Invernali e gode di particolare consensi poiché si pratica in spazi naturali e all’aria aperta, nel caso specifico nello splendido scenario dei monti del Pollino.

La competizione, organizzata dallo Sci Club Rotonda presieduto dal tecnico federale Iole Esposito, si avvale della condivisione del CAL, dell’Ente Parco Nazionale del Pollino e dell’amministrazione comunale di Rotonda.

SKI EVERYWHERE FA TAPPA AL SUD CON SKI ON TOUR!

LA TAPPA CHE ASPETTAVI!

VIENI A PROVARE TUTTE LE DISCIPLINE NORDICHE:
 
SKI EVERYWHERE…UN PROGETTO DELLA FEDERAZIONE NAZIONALE SPORT INVERNALI
E SOSTENUTO DAL DIPARTIMENTO PER LO SPORT DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI E DA SPORT E SALUTE.
 
 
Venite a curiosare e a divertirvi:
📍3 novembre POTENZA, presso PARCO BADEN POWELL – ore 15.00-18.30
📍4 novembre COSENZA, presso PIAZZA CARRATELLI – ore 15.00-18.30
📍5 novembre, SAN GIOVANNI IN FIORE, presso VIA PANORAMICA – ore 09.30-13.00
 
 
 
VI ASPETTIAMO 😊
 
 

3ª Skiroll Cup Monte Gimmella: un successo che da fiducia !

Una domenica di sole, dopo la tempesta che nelle ore serali di sabato aveva sferzato Monte Gimmella, previsioni azzeccate e organizzazione al top riuscita in ogni dettaglio, le prime impressioni di questa terza edizione della Skiroll Cup Monte Gimmella.

Skirollisti provenienti da Calabria e Basilicata si sfidano lungo le strade che portano da Castelsilano (KR) a Monte Gimmella, nel comune di san Giovanni in Fiore (CS) – …” un percorso bello, completo, tecnico” – queste le parole del Coordinatore Interappenninico nonché allenatore della Nazionale Italiana di skiroll Tommaso Tamburro, appena dopo la  linea del traguardo. Una gara che ha assegnato i titoli regionali della specialità skating in salita, 4 titoli al Montenero, 3 al Terranova e 1 al Rotonda :

Cristina Succurro e Antonia Chiarello sono rispettivamente oro e argento, davanti alla Salamone di Terranova di Pollino nella categoria Giovani Femminile; Luigi Isabella è oro, davanti proprio a Tamburro e il suo compagno di squadra Francesco Loria è bronzo sempre nei Giovani maschile;

sfida intensa nei children che hanno visto invece sul gradino più alto Domenico Lobarco e dietro di lui il compagno Giuseppe Lufrano da Terranova, davanti a Giovanni Ambrosio del Montenero tra i maschi; Agnese Poggese oro e Marta Lobarco Bronzo da Terranova, trovano la sangiovannese Teresa Loria a dar battaglia e portarsi a casa l’argento in una gara molto tattica, gestita dal Terranova con il chiaro intento di vincerla.

 

 

 

 

 

Podio tutto del Montenero poi negli Under 12 femminili con Marta Nicoletti davanti a Sofia Tiano e Serafina Succurro, e poi ancora un lupetto silano, Luciano Barberio oro nei maschili, davanti a Paride Pataro del Rotonda (PZ) e Antonio Olivito bronzo sempre per il Montenero.

Tra i più piccoli Under 10 maschili vince Simone Di Sanzo del Rotonda, dietro di lui Giovanni Lufrano del Terranova e poi al terzo posto Francesco Carravetta del Camigliatello, mentre tra le femminili una gara tutta lucana con le piccole Lucia Salamone oro e Asia Tufaro argento per il Terranova, con il bronzo al collo di Alice Kandolo del Rotonda.

 

Una domenica che si è poi conclusa, come da tradizione in un fantastico “terzo tempo” pieno di abbracci e con gli occhi lucidi dall’emozione del dirigente del Montenero Angelo Bitonti, in fase di ripresa dopo un grave incidente che lo scorso anno lo coinvolse e che lo allontanò per un anno intero dal suo sci club, ma che stavolta a fine gara ha potuto nuovamente brindare con i suoi amici, allo stesso tavolo.

Prossima tappa Rotonda (PZ) il 19 novembre per l’assegnazione dei titoli Sprint Skating.

La 3ª Skiroll Cup Monte Gimmella assegna i titoli regionali 2023

Torna lo Skiroll agonistico in Sila, domenica 22 sulle strade che da Castelsilano salgono a Monte Gimmella, si disputerà la terza edizione della “Skiroll Cup Monte Gimmella” quest’anno valevole come prova finale per l’assegnazione dei titoli regionali in tecnica libera.

Attesi Sci Clubs da Calabria e Basilicata, i quali, sotto l’egida della Federazione Italiana Sport Invernali metteranno in “pista” i fondisti che da qualche anno, anche nei nostri territori, hanno inteso far partire la stagione agonistica già dall’autunno proprio sfruttando l’utilizzo degli skiroll, attrezzo propedeutico da decenni utilizzato per la preparazione e poi sempre più utilizzato anche per le competizioni.

La 3ª Skiroll Cup Monte Gimmella, sarà anche valida come ultima delle quattro gare scelte per la selezione della rappresentativa di Calabria e Basilicata, nella categoria Under 14, per le finali nazionali del Trofeo Coni in programma a Pragelato (TO) dal 13 al 17 dicembre prossimi, ulteriore motivo in più per fare il tifo ai nostri ragazzi che si giocano le qualificazioni.

Il Campionato Regionale di skiroll del Comitato Calabro Lucano, vedrà il suo epilogo nell’ultima gara, la sprint, prevista il 19 novembre prossimo a Rotonda (PZ) e tra questi due appuntamenti, nel weekend 3/4/5 novembre prossimo è fissato l’appuntamento nazionale dello “Ski On Tour” manifestazione di promozione delle discipline nordiche, fondo, skiroll, biathlon e salto, del progetto Ski Everywhere di FISI, sostenuto da Sport e Salute, che farà tappa a Potenza il 3 novembre, a Cosenza il 4 e gran finale a San Giovanni in Fiore (CS) il 5, per il quale seguiranno ulteriori dettagli.

Nell’attesa godiamoci il Campionato Skating sulle salite di Monte Gimmella, a San Giovanni in Fiore.

 

Parte il progetto Ski Every Where nel nostro Comitato

Inizieranno domani, 16 giugno alle 10, all’Anfiteatro Parco Comunale di San Giovanni in Fiore (Cs) le attività relative al progetto nazionale “SKI EVERYWHERE” (SEW) nato dalla sinergia fra Sport e Salute e FISI – Federazione Italiana Sport Invernali, di cui il comitato Calabro Lucano presieduto da Salvatore Loria è emanazione territoriale.

La programmazione delle attività progettuali vede l’organizzazione di giornate promozionali territoriali – tre al mese fino a marzo 2024 – durante le quali coinvolgere bambini e giovani dai 5 ai 18 anni ai quali fare testare la pratica delle discipline dello sci di fondo, skiroll, biathlon, combinata nordica e salto.

Si tratta di attività propedeutiche multidisciplinari gestite dai tecnici del CAL Iole Esposito e Isa Salamone e dal coordinatore delle discipline Pino Mirarchi con il supporto di due giovani tecnici provenienti dagli sci club, nello specifico Donata Colucci e Giulio Mirarchi.

L’organizzazione della manifestazione, del 16 giugno, è a cura dello Sci Club Montenero, seguiranno poi la giornata del 18 a Rotonda a cura del club locale e quella del 25 a Terranova di Pollino sempre a cura dello sci club del luogo, coordinati ovviamente dalla FISI.

Il progetto SKI EVERYWHERE si ispira ai principi del modello di sviluppo della partecipazione sportiva “Developmental Model of Sport Partecipation” (DMSP, Jean Coté 2016), dove l’obiettivo principale è coniugare la partecipazione sportiva, la prestazione e lo sviluppo personale.

L’invito che gli organizzatori fanno è di far provare, di portare i bambini a cimentarsi nelle tante attività previste. E allora perchè no: venite a provare !

Domenica 16 Aprile l’Assemblea Ordinaria 2023

Convocata per Domenica 16 Aprile la prima Assemblea Ordinaria del quadriennio 2022/2026, presso la sede del Comitato Regionale Calabro Lucano.

Si ritroveranno a discutere e deliberare le Società del CAL,  a partire dalle 10:30, sul seguente ordine del giorno:

1. Comunicazioni del Presidente;

2. Analisi Tesseramento 2022/23;

3. Analisi Attività svolte;

4. Presentazione sintetica progetti Prospetiva Nordica A+ e Ski EveryWhere;

5. Discussione Criticità Sci Alpino e proposte di soluzione;

6. Varie ed eventuali.

 

Le Società, con i loro Rappresentati Legali, i Tecnici gli atleti, sono invitate a presenziare.

 

Salvatore Loria è il nuovo Presidente del CAL.

Cambio alla guida del Comitato FISI Calabro Lucano. Con 577 voti Salvatore Loria è stato eletto presidente del CAL al termine dell’assemblea straordinaria elettiva tenutasi questa mattina presso l’hotel BV President di Rende (Cs). Loria, già presidente dello Sci Club Montenero di San Giovanni in Fiore, succede a Bianca Zupi, eletta Consigliere Federale in occasione delle elezioni nazionali dello scorso 15 ottobre.

A precedere le operazioni di voto l’intervento sentito e commosso della presidente uscente, che ha voluto ringraziare singolarmente i presenti per il supporto e la fiducia accordatale e che, in un momento di grandi risultati agonistici degli atleti FISI, si è detta orgogliosa di appartenere ad una Federazione così storica e importante.

L’invito a proseguire con sempre impegno e passione per far crescere il movimento sportivo degli sport invernali in Calabria è stato condiviso anche dalla delegata del CONI cosentino Francesca Stancati, in rappresentanza del Comitato Olimpico regionale, e da Enzo Oronzo Mele, storico presidente del comitato FISI provinciale.

Alle 11 sono iniziate le votazioni con la supervisione della Federazione rappresentata da Bianca Zupi e con il supporto alla segreteria di Paola Luberto. La commissione di Verifica Poteri era composta da Francesco Ripoli, in qualità di presidente, e da Giuseppe Pettinato e Franca Ferrami quali componenti. A sovrintendere alle operazioni avvenute tramite voto elettronico la dott.ssa Olga Gelardi.

Durante l’assemblea, come da regolamento, si è votato anche per eleggere sette consiglieri laici, due consiglieri atleti e un consigliere tecnico.

Sono stati riconfermati nel ruolo di consiglieri laici Maria Vincenza Forte, Giuseppe Lobarco, Isabella Salamone, Maurizio Sconti, Alfonso Taranto e Antonio Tiano. Nuovo ingresso per Mario Zupi. Riconferma anche per i consiglieri atleti Piera Luberto e Pino Mirarchi e per il consigliere tecnico Iole Esposito.

Il neo eletto presidente del CAL Salvatore Loria si è detto consapevole del ruolo di responsabilità assegnatogli e disponibile ad accogliere le istanze del territorio.

Il nuovo consiglio direttivo del Cal resterà in carica per il quadriennio olimpico 2022/2026.

Convocata per il 18 dicembre l’Assemblea Straordinaria Elettiva del CAL

E’ stata ufficialmente convocata l’Assemblea Straordinaria Elettiva del CAL, per il rinnovo del Presidente e del Consiglio a seguito dell’ elezione a Consigliere Federale della Presidente Bianca Zupi. La stessa Zupi, incaricata quale Commissario dal Presidente Roda, ha indetto la nuova fase elettiva che si terrà il prossimo 18 dicembre con prima convocazione alle ore 09:00 e seconda convocazione alle ore 10:00  presso l’Hotel BV President (ex MotelAgip) in Rende (CS) alla Via A. Volta n. 47-49.

L’Assemblea, come di rito, dovrà provvedere ad eleggere:

A) il Presidente Regionale,
B) n. 7 Consiglieri Regionali;
C) n. 2 Consiglieri Atleti (equa rappresentanza m/f);
D) n. 1 Consigliere Tecnico
E) n. 2 Revisori dei conti (effettivo e supplente).

Fissata al 5 dicembre entro le ore 12:00, la scadenza per la presentazione delle candidature.