Tel/Fax 0984 35405 / 338 8971926 crcal@fisi.org

FISI CALABRO LUCANO: A TREPIDO’ LA PRIMA TAPPA DEL PROGETTO “MONTAGNA CALABRIA”

 

Al via le attività relative al progetto finanziato dalla Regione Calabria “Montagna Calabria – Viaggio alla scoperta delle montagne calabresi attraverso gli sport invernali” ideato dal Comitato FISI Calabro Lucano l’obiettivo di promuovere, attraverso le discipline attinenti alla Federazione Italiana degli Sport Invernali, la pratica sportiva e la conoscenza del territorio montano calabrese.

 

 

Il Villaggio Baffa di Cotronei (Kr) ha ospitato nello scorso weekend una rappresentativa di atleti dello sci nordico di tutte le età provenienti da Calabria, Sicilia e Basilicata che venerdì 22 e sabato 23 ottobre hanno preso parte al “Junior Nordic Camp”, stage tecnico tenuto dagli istruttori federali Tommaso Tamburro e Alessio Giancola sotto la supervisione del responsabile del settore Fondo Pino Mirarchi.

Insieme agli allenamenti, atleti ed accompagnatori hanno avuto inoltre l’opportunità di assistere all’incontro formativo sul tema “Sport, ecologia ed educazione ambientale” con i contributi del delegato regionale FISO-Federazione Italiana Sport Orientamento Bernardo Madia e della consulente di marketing e comunicazione del Parco Nazionale della Sila Noemi Guzzo: entrambi si sono soffermati sull’importanza della sostenibilità e della tutela ambientale, argomenti particolarmente sentiti da chi pratica gli sport outdoor, come sono appunto le discipline FISI.

Il workshop è stato preceduto dalla presentazione del progetto a cura della Presidente del CAL Bianca Zupi, che nell’introdurre il programma delle attività ha affermato: “Abbiamo l’ambizione di promuovere un’offert

a sportiva e turistica di qualità su tutto il territorio, un marchio unico di alto livello basata sul rispetto della natura e sulla valorizzazione delle peculiarità della Calabria”. È intervenuto portando i saluti della direzione nazionale di Sport e Salute il segretario regionale Walter Malacrino, convinto che lo sport debba parlare un linguaggio univoco di sostenibilità e consapevolezza.

La prima tappa del progetto “Montagna Calabria” si è conclusa domenica 24 ottobre con la competizione interregionale di Skiroll – Gimkana a Tecnica Libera “2° Roller Cup Villaggio Baffa”, che ha visto primeggiare per la cat. Giovani maschile Mario Danut Arhire (SC Linguaglossa), Francesco Bitonti e Alessandro Lamanna (SC Montenero) e Alice Maria Mazzaglia (SC Nicolosi) nello Juniores femminile. Per le categorie Children maschile e femminile il podio è andato a Gianluigi Gualtieri, Salvatore Crispo, Giovanni Minardi, Cristina Succurro, Antonia Chiarello e Stefania Mirarchi, tutti tesserati con lo Sci Club Montenero. Fra i Giovanissimi hanno primeggiato nel maschile Francesco Maugeri (SC Linguaglossa), Federico Di Bella e Cristian Santangelo (SC Nicolosi); nel femminile Agnese Poggese, Marta Lobarco (entrambe dello SC Terranova di Pollino) e Dezia Merandi (SC Montenero).

Organizzazione a cura dello Sci Club Montenero di S. Giovanni in Fiore (Cs) in condivisione con il Comitato Calabro Lucano FISI e con il patrocinio del CONI regionale.

Presentazione: Montagna Calabria. Un progetto FISI finanziato dalla Regione Calabria

Si terrà venerdì 15 ottobre alle ore 16 nella sede del Comitato FISI Calabro Lucano –  in via degli Stadi presso lo stadio Marulla, ingresso n° 6 –  la conferenza stampa di presentazione del progetto “Montagna Calabria – Viaggio alla scoperta delle montagne calabresi attraverso gli sport invernali” nato con l’obiettivo di promuovere, attraverso le discipline attinenti alla Federazione Italiana degli Sport Invernali, la pratica sportiva e la conoscenza delle montagne calabresi, spesso poco valorizzate e frequentate.

Il progetto, che gode di un finanziamento da parte della Regione Calabria,  si sviluppa nell’arco di sei mesi sul territorio regionale comprendendo eventi sportivi e formativi a cominciare dal 23 e 24 ottobre prossimi.

Si apre la stagione agonistica 2021/22: con lo skiroll !

SI APRE DOMENICA LA STAGIONE AGONISTICA 2021/2022 DEL COMITATO CALABRO LUCANO

PER LO SCI NORDICO CON IL 1° ROLLERCUP MONTE GIMMELLA

Si terrà a San Giovanni in Fiore (Cs) dal 24 al 26 settembre il 1° raduno tecnico “CAL Nordic Camp 2021” nell’ambito della programmazione autunnale del Comitato FISI Calabro Lucano relativamente al Progetto Fondo approvato in consiglio regionale e concordato con la Federazione nazionale.

Aperto alle categorie U16/U14/U12/U10/U8 sarà guidato dall’istruttore Alessio Giancola in sinergia con i tecnici del CAL e degli sci club partecipanti.

In chiusura del camp si terrà domenica 26 settembre la competizione denominata “1° RollerCup Monte Gimmella”, al termine del quale verrà assegnato il titolo di Campione regionale di Skiroll in Tecnica Libera in salita.

Per gli atleti del CAL la gara vale inoltre come preparazione al Criterium Interappenninico di Skiroll, che si terrà il 10 ottobre a Rocca di Mezzo (Aq).

L’organizzazione è a cura dello sci club Montenero di San Giovanni in Fiore.

Chiuderà anche Camigliatello ?

LA PRESIDENTE DEL CAL LANCIA UN GRIDO D’ALLARME PER GLI IMPIANTI SILANI:

“DOPO LORICA CHIUDERA’ ANCHE CAMIGLIATELLO?”

Non c’è stata nessuna reazione o risposta all’interrogazione che la Presidente del C.R. FISI CAL Bianca Zupi ha rivolto ufficialmente agli amministratori della Regione Calabria lo scorso agosto sulle sorti della cabinovia di Camigliatello, per la quale sono necessari indifferibili interventi di ammodernamento e revisione ventennale. Interventi peraltro già deliberati nella Giunta Regionale n. 284 del 28 settembre 2020 da effettuarsi entro il 14 dicembre 2021 pena la sospensione dell’esercizio.

Senza risposta, per come è pessima abitudine della Regione Calabria, è rimasta anche successiva comunicazione dell’08-09-2021 con cui sono state richieste informazioni sulla situazione di Lorica e sollecitato il riscontro su Camigliatello.

Tutto il CR FISI CAL è deluso ed amareggiato: dopo aver ottenuto le nuove omologazioni di tutte le piste di Lorica e della pista rossa di Camigliatello dopo aver offerto, a titolo gratuito, qualificate consulenze, nemmeno un cenno di riscontro!

Non una volta questo CR è stato invitato a partecipare ai tavoli tecnici che, in verità, non hanno prodotto grandi risultati visto che entrambe le stazioni dell’Altopiano Silano rimarranno chiuse.

Eppure la FISI è una grande Federazione che ha fornito e fornisce imprescindibili supporti tecnici, sia relativamente all’organizzazione degli eventi sportivi a tutti i livelli sia in ordine alla sicurezza a tutte le stazioni invernali italiane, e che ha contribuito alla soluzione dei problemi ogni volta che è stata interpellata.

Dobbiamo prendere atto del totale disinteresse della Regione non solo relativamente alla criticità degli impianti, che pure sono costati decine e decine di milioni di euro, ma anche di tutti i praticanti e di tutti gli appassionati degli sport invernali che a migliaia si riversavano sulle piste della Sila.

Dove andranno a sciare adesso? Sulle Alpi e o nelle vicine regione appenniniche dove hanno realizzato nuovi impianti di risalita in meno di un anno?

Dopo Lorica, anche Camigliatello chiuderà gli impianti di risalita lasciando il comprensorio sciistico silano privo delle possibilità di fare agonismo e pratica sportiva?

PRESTO 5 NUOVI GIUDICI DI GARE PER LO SCI DI FONDO

Si è conclusa con esito positivo per i tesserati del comitato FISI Calabro Lucano l’esame nazionale per Giudici di Gara per lo sci nordico svoltosi nei giorni scorsi a Forni Avoltri, in provincia di Udine. I 5 aspiranti giudici dovranno poi sostenere un’ultima “prova pratica” non appena le condizioni climatiche lo permetteranno.

Accompagnati dal responsabile degli Ufficiali di Gara Michele Paone, i 5 fondisti hanno sostenuto e superato una serie di prove consistenti in quesiti a risposta multipla più un esame orale con brillanti risultati.

Si tratta di Francesco Bitonti dello sci club Montenero, di Iole Esposito, Carla Caputo e Maria Vincenza Forte dello sci club Rotonda e di Isabella Salamone dello sci club Terranova di Pollino.

La formazione per la qualificazione di quadri e dirigenti sportivi FISI fortemente voluta dal responsabile del settore Fondo Pino Mirarchi, coadiuvato nella preparazione dall’ufficiale di gara Saverio Argirò, si inserisce nelle attività del Progetto Fondo 2021 volto alla crescita del movimento degli sport invernali in Calabria e Basilicata.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dalla Presidente del CAL Bianca Zupi, che ha elogiato l’impegno e la passione di quanti dedicano tempo ed energie a favore della promozione della disciplina e che costituiscono il nucleo portante del mondo del volontariato sportivo.

La FISI tramite la STF lancia la nuova figura dello “Smart Coach” per le discipline nordiche.

La Scuola Tecnici Federali getta le basi per una nuova figura tecnica delle discipline nordiche, all’interno dei club, un’assoluta novità rispetto al passato che punta a regolarizzare e soprattutto formare, tutta una miriade di volontari che da anni, sostengono e promuovono la pratica delle discipline nelle varie Società. La proposta rivolta a tutte le discipline nordiche trova spiegazione in una apposita circolare a firma del Presidente Roda, diffusa tra tutti i Comitati ed i club affiliati. Il nostro Comitato, già da tempo, si era speso in tal senso per contribuire a far crescere le competenze di tutti coloro i quali agiscono in nome della passione per questi nostri sport e ovviamente farà la propria parte attiva affinchè si raggiungano gli obiettivi.

In allegato la lettera del Presidente Roda. Per ogni informazione la Segreteria del Comitato resta a disposizione di chiunque abbia interesse.

Questo il link:

SMART COACH

Allegati

Terranova di Pollino: il Centro Fondo avrà anche la pista di skiroll !

TERRANOVA DI POLLINO, INCONTRO TECNICO FRA LA DIRIGENZA FISI CAL

E LE ISTITUZIONI SULLA REALIZZAZIONE DI UNA PISTA PER LO SKIROLL A PIANO GIUMENTA

 

Ieri, venerdì 18 giugno, la presidente del comitato FISI Calabro Lucano Bianca Zupi e il referente dello sci di fondo Pino Mirarchi si sono recati a Terranova di Pollino per interpellare il Sindaco Vincenzo Golia riguardo i tempi di realizzazione di una pista per la pratica dello skiroll in località Piano Giumenta, sede del Centro Fondo e dei possibili interventi per migliorare la viabilità dell’ultimo tratto stradale che porta al Centro di Sci di Fondo e Nordic Walking.

Alla riunione, svoltasi negli spazi esterni del Centro, hanno preso parte anche Leopoldo Desideri, Presidente del CONI Basilicata, Rossella Di Girolamo, per conto dell’Assessore regionale alle Attività produttive Francesco Cupparo, Aldo Schettino, funzionario forestale dell’Ente Parco del Pollino, Filomena Genovese, consigliere comunale, Giovanni Izzi, presidente dello sci club Terranova di Pollino e Isabella Salamone, consigliere tecnico federale.

Si è trattato del primo degli incontri con le istituzioni e i referenti territoriali programmati dalla dirigenza del comitato Calabro Lucano e indicati nel Progetto Fondo 2021 allo scopo di cercare risoluzioni alle criticità che pregiudicano la buona riuscita dell’attività agonistica federale, dando una nuova ondata di entusiasmo e sviluppo alla disciplina.

Il Sindaco di Terranova di Pollino ha dato massima disponibilità relazionando sullo stato dei lavori e sull’entità dei finanziamenti predisposti che hanno richiesto una recente rimodulazione ma che contemplano la realizzazione di una pista di ski roll e snowtubing, potenziale centro attrattivo in quanto unica al Centro Sud.

La realizzazione dell’opera deve tuttavia tener conto dei vincoli ambientali, su cui si è espresso però positivamente il funzionario dell’Ente Parco del Pollino Schettino, poiché una parte del territorio di Piano Giumenta, su cui sorge il Centro, è inserita nella rete ecologica europea “Natura 2000”. Si è discusso anche del problema della viabilità, per il quale sono giunte le sollecitazioni anche del Presidente del CONI della Basilicata Desideri, che ha inoltre garantito il supporto del Comitato Olimpico regionale in ogni azione necessaria, dalla progettazione al sostegno anche di interventi tramite il Credito Sportivo.

La Presidente del CAL Zupi ha insistito su quanto sarebbe importante per il movimento sportivo e per lo sviluppo territoriale la realizzazione delle opere previste nei tempi giusti, consentendo le attività sia nei mesi estivi che in quelli invernali. Argomento su cui si è soffermato anche il referente del Fondo Mirarchi, insistendo sulle potenzialità del comprensorio lucano in grado, per caratteristiche tecniche, di ospitare competizioni di carattere nazionale, il quale ha poi fortemente sottolineato il grande lavoro della Commissione Tecnica Fondo del CAL per la stesura del Progetto Fondo 2021, un intervento di analisi e proposte per tutte le aree territoriali attualmente interessate alla pratica dello sci di fondo ma anche per tutte le attività sociali dei club, in sofferenza a  volte per problematiche legate a fattori esterni a quello prettamente sportivo.

Sulla salvaguardia dell’attività sportiva giovanile e sull’importanza di dare continuità nella pratica si è espresso poi il presidente dello sci club Terranova di Pollino Izzi, appassionato promotore dello sci nordico e delle attività federali.

Effettuato il sopralluogo sul tracciato della pista, con le considerazioni dei tecnici presenti che si sono espressi tutti favorevolmente, il Sindaco Golia ha manifestato l’impegno dell’amministrazione ad accelerare i processi tecnici e burocratici per la realizzazione dell’opera, con l’augurio di riuscire a portare sul posto almeno due manifestazioni sportive nazionali FISI. Su questo il Presidente Zupi ed il Responsabile Mirarchi hanno garantito l’assoluto sostegno alla realizzazione di tutto quanto possibile, in ambito Federale, se le condizioni saranno quelle realmente illustrate.

Un bando assolutamente illegittimo e discriminatorio !

Se pure fa pensare ad uno scherzo, non lo è.

Assolutamente vero e allo stesso tempo assurdo il concetto discriminatorio che la Regione Calabria ha messo in cantiere con il bando denominato “Ristora Calabria Bis”. A leggere il bando, tra i beneficiari individuati, oltre alle PMI, ad attività economiche di vario genere selezionate per codici Ateco, spunta e risalta in maniera inopportuna questa “genialata”, il bando è riservato anche  e solo a:

associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD) e Società Sportive Dilettantistiche (SSD), con sede operativa nella Regione Calabria, affiliate alla Federazione italiana Nuoto e/o alla Federazione italiana Nuoto Paralimpico, da almeno 3 anni in Calabria e che svolgono attività agonistica nelle diverse discipline acquatiche mediante atleti agonistici tesserati FIN per la stagione 2020/2021, regolarmente iscritte alla data di presentazione della domanda al registro Nazionale del CONI.

Precisiamolo subito onde evitare spiacevoli equivoci: nulla contro gli amici della F.I.N. che con tanto lavoro e sacrifici, contribuiscono anche loro a dare lustro allo sport Calabrese. Ma è offensivo per le intelligenze, è umiliante per le persone e le professionalità di tutte le altre Federazioni Sportive Calabresi, cosi come ha dichiarato anche lo stesso Presidente Regionale del CONI Condipodero.

 

Mi appello all’intelligenza della struttura Regionale, del Presidente F.F. Spirlìtuona il Presidente della FISI Bianca Zupisi provveda a ritirare o rettificare immediatamente il bando, dando pari dignità alle migliaia di altre società sportive dilettantistiche della nostra Regione. Noi non siamo figli di un Dio minore, mettiamo anima e corpo da volontari a disposizione dello Sport calabrese e delle migliaia di ragazzi esattamente come tutti gli altri soggetti, che hanno subito i “danni” che questo bando vorrebbe ristorare!”

Ufficio Stampa F.I.S.I. Comitato Regionale Calabro Lucano

Bonus Riaffiliazione 2021/22

Sulla stessa scia delle indicazioni che sono pervenute dalla FISI centrale che, su comunicazione del Presidente Roda, ha rinnovato un congruo bonus per la riaffiliazione alla prossima stagione agonistica, anche il Comitato ha deliberato di rinnovare il sostegno alle Associazioni che per la seconda stagione consecutiva sono state colpite dalla crisi sanitaria mondiale, con importanti perdite di tesserati e di attività. Alle € 725,00 di sostegno della FISI, deliberate per tutte quelle Società che si riaffilieranno entro il 31/12  andranno aggiunte le € 200,00 del CAL ulteriori per le società che si riaffilieranno entro il 31/07, volutamente stabilite per dare subito un impulso di ripartenza per la nuova stagione.

Di seguito la lettera del Presidente Roda a tutte le Società.

Lettera Presidente Flavio Roda – 18-05-2021 – Bonus Riaffiliazione 2021-2022

Granfondo delle Vette 2021: ANNULLATA ! Rischio sanitario troppo alto.

In virtù della situazione sanitaria legata alla nuova impennata di contagi di “Covid-19” che appare evidente colpisce soprattutto fasce giovanili e quindi con più rapidità di contatti, il Consiglio Direttivo del nostro club si è riunito e sentito pure il parere del nostro Responsabile Medico ha deciso di “ANNULLARE” la competizione “Granfondo delle Vette 2021 – International Ski Race” in calendario domenica 21, così come sta purtroppo succedendo per quasi tutte le altre competizioni di Granfondo sul territorio Italiano ed Europeo cercando di limitare spostamenti e potenziali rischi per atleti e loro famiglie.
Nell’auspicio che si possa finalmente tornare alle immagini splendide e festose delle edizioni trascorse, con la grande partecipazione di tutti, si da un arrivederci al 2022😔.
Uff.Stampa Granfondo delle Vette