Tel/Fax 0984 35405 / 338 8971926 crcal@fisi.org

Granfondo delle Vette 2019: una chiusura speciale !

Sarà la Granfondo delle Vette 2019, la manifestazione che chiuderà la stagione dello sci di fondo per il Comitato Calabro Lucano. Una manifestazione aperta a tutti come sempre, promozionale e particolarmente festosa quella pensata per l’edizione di quest’anno, da parte degli organizzatori dello Sci Club Montenero, che vedrà “sfidarsi” atleti e non lungo le nevi della storica Strada delle Vette, l’arteria montana che collega le più alte cime della Sila.

Partenza fissata dalla pista di Macchia Sacra (Camigliatello) raggiungibile tramite gli impianti di risalita ARSAC, andata e ritorno da Botte Donato per la 20 km mentre per i più giovani e per i più piccoli distanze ridotte e tante altre attività per le famiglie presenti. Premiazione nei locali a valle del rifugio ARSAC. Grande collaborazione per la realizzazione della manifestazione oltre che da parte di ARSAC, soprattutto da parte del Parco Nazionale della Sila che sostiene l’evento e promuove la pratica dello sci di fondo anche grazie a questo tipo di iniziative realizzate sul nostro Altopiano.

CRITERIUM INTERAPPENNINICO: finale col botto !

Finale adrenalinico al Criterium Interappenninico di Sci Nordico svoltosi a Barrea (Aq) sabato 2 e domenica 3 marzo. Dopo quattro gare combattute fino all’ultimo metro la classifica finale delle società ha visto primeggiare lo sci club Barrea con 4.787,5 punti seguito dallo sci club Montenero a quota 4.759,5, con soli 28 punti di distacco.

Un risultato straordinario per il club di San Giovanni in Fiore, promotore della manifestazione e organizzatore della prima tappa svoltasi in Calabria, sulle piste del Centro Fondo Carlomagno, nel fine settimana del 16 e 17 febbraio scorso.

Al momento delle premiazioni il coordinatore della manifestazione, giunta ormai al 16° anno di vita, ha sottolineato come il Criterium, diventato negli anni sempre più ambito e partecipato, si sia affermato come la più importante competizione di sci nordico degli Appennini.

Un boato ha accompagnato la premiazione delle società, segno di quanto fosse sentita la partecipazione all’evento sportivo da parte di atleti e accompagnatori.

Gli atleti del CAL si sono aggiudicati tre ori, andati a Flavio Loria (s.c. Montenero) per la cat. Giovani maschile, Isabella Salomone (s.c. Terranova di Pollino) per la cat. Seniores femminile e Teresa Loria(s.c. Montenero) per la cat.  Baby sprint femminile.

Medaglia d’argento a Francesco Loria e Antonia Chiarello (s.c. Montenero) per le cat. Cuccioli maschile e femminile e a Giulia Di Tomaso (s.c. Rotonda) per la cat. Giovani femminile.

Bronzo a Melania Mazzei e Giovanni Minardi (s.c. Montenero) per le cat. Ragazzi femminile e Cuccioli maschile e ad Emiliano Alberico Tufaro (s.c. Terranova di Pollino) per la cat.Baby sprint maschile.Ottimi piazzamenti anche per gli altri atleti del CAL, alcuni dei quali hanno sfiorato il podio.

Pienamente soddisfatto il Responsabile regionale del Fondo Pino Mirarchi che dal palco ha voluto ringraziare enti e sponsor che hanno sostenuto l’evento.

Il Montenero in testa dopo le prime due tappe del Criterium Interappenninico

Si è lavorato tanto affinchè questa edizione del Criterium Interappenninico 2019, sulle piste del Centro Fondo Carlomagno dimostrasse il valore della competizione tanto ambita, qualificata, partecipata e così è stato.

Quasi duecento atleti al via, centinaia di persone al seguito hanno riempito le strutture ricettive dell’Altopiano della Sila, migliaia di persone hanno seguito dal vivo in una giornata spettacolare sotto ogni profilo le prestazioni esaltanti dei tanti fondisti in gara. Ogni categoria è stata combattuta fino alla fine, ogni classifica è stata indecisa fino al traguardo. Sfide tra atleti nella spettacolare formula dell’inseguimento, hanno reso entusiasmante le competizioni sin dal primo metro, seguitissime le gare tra gli Under 14, gli Under 16 ed i Giovani e Senior che non si sono certo risparmiati pur di portarsi per primi a tagliare il traguardo. La pista, preparata in maniera eccezionale dai tecnici del Montenero e durissima “…le voci sono quelle degli atleti più blasonati al traguardo,tra i quali l’allenatore della Nazionale Italiana Under 20 Tommaso Tamburro” ha fatto emergere i valori veri degli atleti più forti e fra questi, grandissime prestazioni dai portacolori del club di casa il Montenero che, gareggiando ovviamente in casa, ci teneva a fare bella figura e sicuramente sarà contenta la Dirigenza del club ma anche lo Staff tecnico che ha più volte visto salire sul podio i propri atleti.

Si è andati addirittura oltre le più rosse aspettative vincendo, alla fine delle competizioni, la classifica per Società davanti ai clubs Barrea (AQ) e Capracotta (IS) con la consapevolezza di aver fatto vedere ottimi numeri anche in vista delle finali previste a Barrea (AQ) i prossimi 2 e 3 marzo.

Numerosissime le attestazioni di stima giunte allo Sci Club Montenero per l’organizzazione impeccabile e per la manifestazione tutta che, se cene fosse stato bisogno, ha dimostrato senza ombra di dubbio di essere la più importante manifestazione di sport invernali dell’intero meridione d’ Italia.

Particolarmente significative le parole espresse in seno alla premiazione sia da parte del Sindaco della città Belcastro che ha parlato di impegno immediato da assumere per programmare da subito non solo l’edizione 2019 del Criterium ma anche qualcosa di più, sia dal Presidente del GAL Sila Candalise che ha rimarcato oltre al grandissimo valore promozionale dell’evento anche la necessità di più attenzioni da parte delle Istituzioni verso un sodalizio sportivo, il Montenero, che dimostra con i fatti di essere meritevole di ogni attenzione possibile per lo sviluppo dello sci di fondo che ormai persegue da quarant’anni. 

Criterium Interappenninico Fondo 2019: parte il countdown .

100 ore, mancano ormai solo cento ore al via della più importane manifestazione di sport invernali del Meridione d’Italia.

Centinaia di atleti, tecnici, dirigenti e genitori al seguito del Criterium Interappenninico 2019 che nel prossimo week end torna di scena sulle piste Calabresi del Centro Fondo Carlomagno. Il solito turbinio di emozioni e di colori che riempirà il palcoscenico spettacolare dell’altopiano della Sila Sabato 16 e domenica 17. I tecnici del Montenero e l’intero club, con in testa la dirigenza sta lavorando in maniera serrata per ultimare ogni minimo particolare, ogni aspetto utile a rendere ancora una volta memorabile l’edizione 2019 del Criterium, che assegnerà al Sabato il Memorial Corrado Cecco, riservato alle categorie più piccole e poi domenica il gran finale con l’assegnazione del XXVII Trofeo Florense. Due gare, nella prima delle due tappe previste per questa stagione che assegneranno i titoli in quel di Barrea (AQ) nelle finali del 2 e 3 marzo sulle bellissime piste di Passo Godi, già palcoscenico di un’edizione epica dei Campionati Italiani Allievi, quelli del 2005 che videro trionfare l’atleta di casa Federico Musilli in un boato che ha fatto tremare le montagne. Federico con i tanti, tantissimi altri campioni sarà in gara sulle piste di Carlomagno e con lui, schierato ad onorare la gara organizzata dal Montenero, anche il neo Responsabile Tecnico dell’Appennino Tommaso Tamburro Allenatore della Nazionale Italiana U23 in questi giorni a seguire la squadra sulle nevi slave di Sarajevo. Oltre duecento gli atleti già iscritti alla competizione calabrese, provenienti da tutto l’appennino italiano: da Palermo a Modena una lunga grande linea che unisce i ragazzi in gara. I nostri saranno tanti, tutti giovanissimi, frutto del grande lavoro di vivaio costruito in queste ultime stagioni. L’attesa è tanta, la voglia di divertirsi altrettanto. Tra le novità anche lo spettacolo di intrattenimento con le mascotte Disney, il sostegno di aziende internazionali tra i partners tecnici e la pista: la nuovissima pista preparata appositamente per il Criterium. E allora, tra 100 ore ….Criterium sia !

16° Criterium Interappenninico Fondo –

Sono pochi giorni ormai al count down della sedicesima edizione. Queste ore di meteo avverso pare siano passate lasciando pochi danni al manto nevoso del Centro Fondo Carlomagno che ospiterà le prime due tappe della più importante manifestazione di sport invernali al Meridione d’Italia.