Tel/Fax 0984 35405 / 338 8971926 crcal@fisi.org

100 ore, mancano ormai solo cento ore al via della più importane manifestazione di sport invernali del Meridione d’Italia.

Centinaia di atleti, tecnici, dirigenti e genitori al seguito del Criterium Interappenninico 2019 che nel prossimo week end torna di scena sulle piste Calabresi del Centro Fondo Carlomagno. Il solito turbinio di emozioni e di colori che riempirà il palcoscenico spettacolare dell’altopiano della Sila Sabato 16 e domenica 17. I tecnici del Montenero e l’intero club, con in testa la dirigenza sta lavorando in maniera serrata per ultimare ogni minimo particolare, ogni aspetto utile a rendere ancora una volta memorabile l’edizione 2019 del Criterium, che assegnerà al Sabato il Memorial Corrado Cecco, riservato alle categorie più piccole e poi domenica il gran finale con l’assegnazione del XXVII Trofeo Florense. Due gare, nella prima delle due tappe previste per questa stagione che assegneranno i titoli in quel di Barrea (AQ) nelle finali del 2 e 3 marzo sulle bellissime piste di Passo Godi, già palcoscenico di un’edizione epica dei Campionati Italiani Allievi, quelli del 2005 che videro trionfare l’atleta di casa Federico Musilli in un boato che ha fatto tremare le montagne. Federico con i tanti, tantissimi altri campioni sarà in gara sulle piste di Carlomagno e con lui, schierato ad onorare la gara organizzata dal Montenero, anche il neo Responsabile Tecnico dell’Appennino Tommaso Tamburro Allenatore della Nazionale Italiana U23 in questi giorni a seguire la squadra sulle nevi slave di Sarajevo. Oltre duecento gli atleti già iscritti alla competizione calabrese, provenienti da tutto l’appennino italiano: da Palermo a Modena una lunga grande linea che unisce i ragazzi in gara. I nostri saranno tanti, tutti giovanissimi, frutto del grande lavoro di vivaio costruito in queste ultime stagioni. L’attesa è tanta, la voglia di divertirsi altrettanto. Tra le novità anche lo spettacolo di intrattenimento con le mascotte Disney, il sostegno di aziende internazionali tra i partners tecnici e la pista: la nuovissima pista preparata appositamente per il Criterium. E allora, tra 100 ore ….Criterium sia !